INTERVISTA A DAVIDE BARBERO - TORRONERIA E CIOCCOLATERIA BARBERO - ASTI


Visitare l'azienda Barbero significa incontrare un bel pezzo di civiltà e di storia fatta di lavoro, costanza, rispetto della tradizione, fedeltà ai sani valori del Piemonte, a cui si ispirano i Barbero di oggi.


D. MI RACCONTI QUALCOSA SULLA STORIA DELLA "TORRONERIA E CIOCCOLATERIA BARBERO"

R. L'azienda è nata a Mombercelli d'Asti (all'epoca, il paese era ancora in provincia di Alessandria) nel lontano 1883 per opera di Melchiorre Barbero: sono tantissimi anni che produciamo torrone e cioccolato…ormai siamo alla quinta generazione. L'attività si è poi trasferita ad Asti, cambiando per ben due volte stabilimento, fino alla sede attuale in Via Brofferio. Siamo qui dagli anni '50. Nonostante questi cambiamenti sono rimaste immutate la qualità della produzione e soprattutto la qualità delle materie prime impiegate. Oggi come allora.


D. COSA PRODUCEVATE ALL'INIZIO?

R. All'inizio le nostre specialità erano il torrone e i noasetti. Questi ultimi sono quelle noccioline ricoperte dallo zucchero, fatte a mano. Ogni tanto le produciamo ancora, perché sono richieste dai clienti. L'inizio, comunque, è stato quello.



D. QUINDI ALL'INIZIO NON ERA ANCORA ALL'INSEGNA DEL CIOCCOLATO?
R. Non ancora... solo successivamente, nel tempo, ci siamo trasformati in cioccolatai.


D. QUANDO SIETE DIVENTATI UNA CIOCCOLATERIA?
R. Di cioccolato si può già parlare a inizio '900. Già allora facevamo il torrone ricoperto di cioccolato. Poi, negli anni '50, grazie a mio nonno che era un grande appassionato di cioccolato, è iniziata la trasformazione dell'azienda in cioccolateria. La lavorazione del cioccolato ha guadagnato sempre più spazio e risorse, fino ad affiancarsi alla torroneria.


D. NEL CORSO DEGLI ANNI AVETE RICEVUTO NUMEROSI RICONOSCIMENTI, SIN DALLE ORIGINI DELLA VOSTRA ATTIVITA'.

R. Sì, a quell'epoca si usava fare così! Nel 1885 l'azienda è stata premiata con la medaglia d'oro di prima classe all'esposizione di Napoli. Sempre nello stesso anno ci venne assegnato il Gran Premio Vittorio Emanuele, all'esposizione di Livorno, a cui seguì un'altra medaglia d'oro con brevetto a Castelfranco Veneto, nel 1903. Abbiamo molte medaglie e diplomi, vinti in diverse manifestazioni, a testimonianza dei riconoscimenti che costellano gli oltre cento anni di storia della Barbero. Sono cose belle da ricordare e da vedere, per questo motivo le teniamo esposte presso i locali dell'azienda.





Continua...