INTERVISTA A RINALDO ODDINO- TITOLARE DELLA PASTICCERIA "I TRE RE MAGI" - LUSERNA SAN GIOVANNI (TO)

Nello splendido scenario della Valle Pellice opera un laboratorio artigianale che suscita meraviglia e stupore in tutti coloro che si trovano a passare di là: si tratta de "I Tre Re Magi", azienda capitanata dal sig. Rinaldo Oddino. Una visita al sig. Oddino è d'obbligo per tutti coloro che si recano a Luserna San Giovanni, non solo per provare l'eccellente qualità dei suoi prodotti (tra cui si annoverano panettoni, pasticceria fresca e secca, salatini, liquori e, ovviamente, il cioccolato), ma anche per conoscere un personaggio cortese e modesto (si definisce un pasticcere, ma le dimensioni della sua azienda potrebbero fare invidia a molti industriali), che fa della passione per il lavoro e dell'amore per il cioccolato i suoi grandi punti di forza.

D. SIGNOR ODDINO, COME NASCE LA SUA AZIENDA?
R. L'azienda ha iniziato nel lontano 1978 producendo grissini. Solo successivamente siamo passati a produrre i panettoni. Adesso abbiamo deciso di specializzarci nella lavorazione del cioccolato.

D. PERCHE' QUESTO NOME, "I TRE RE MAGI"...? CHI SONO I TRE RE MAGI?
Scherzosamente si può dire che io e il mio socio siamo i due re magi più vecchi …
Noi siamo nati come "Grissinificio Val Pellice", poi "Dolce Valle", infine "I Tre Re Magi".
Anni fa, quando la ditta si chiamava ancora "Dolce Valle", ci trovavamo nell'ufficio a parlare amichevolmente con i nostri commercialisti, interrogandoci su come chiamare la nascente azienda. Scherzosamente, un commercialista ci suggerì di darle il nome che volevamo, anche "I Tre Re Magi" poteva andare bene! Era ovviamente un nome buttato al vento, tanto per scherzare… difatti la cosa finì lì. Un giorno, però, sfogliando una serie di immagini sul computer, mi comparve la figura di tre facce, tre re magi appunto, e dissi fra me e me: "Perché non la chiamiamo davvero I Tre Re Magi"? … Pensate un po' come vanno le cose… da un imput scherzoso, partito dal commercialista, così per caso è uscito fuori quello che sarebbe poi diventato, dopo breve tempo, il nome attuale della mia azienda!
C'è stato un periodo durante il quale le due aziende "Dolce Valle" e "I Tre Re Magi" andavano avanti insieme: la prima produceva pasticceria per il negozio, la seconda si occupava della produzione per la distribuzione all'ingrosso. Poi però, per vari motivi, abbiamo deciso di riunire le due realtà.


D. QUALI SONO I PRODOTTI DI PUNTA DELL'AZIENDA?
In questo momento il nostro parco prodotti comprende la pasticceria, il cioccolato, i panettoni e colombe, i salatini.
Come panettoni e colombe, quattro anni fa siamo arrivati a vantare una produzione di 2.000 quintali. Io però penso che se sei nato artigiano difficilmente hai la mentalità dell'industriale, per cui ho deciso di non perseverare eccessivamente nella produzione dei panettoni, in modo che la gamma dei miei prodotti non si riducesse ad una nicchia di mercato. I panettoni, e con essi le colombe, rimangono sicuramente un prodotto di punta dell'azienda, ma non ho voluto abbandonare la pasticceria e soprattutto, adesso, ritengo che sia giunto il momento di fare un passo indietro e di concentrarmi su altri settori… per esempio il cioccolato!
Vorrei concentrarmi anche maggiormente sulla pasticceria, ricominciando a fare cose che precedentemente avevamo abbandonato.



D. MI FACCIA UN ESEMPIO
I rhumetti… fino a qualche anno fa ne producevamo tantissimi, circa dieci quintali all'anno solo per il nostro negozio. Poi però abbiamo trascurato lavorazioni di questo tipo per fare spazio ad altro.
Adesso invece sto riprendendo il discorso cioccolato per portarlo avanti con successo, perché secondo me ne vale la pena.
Produciamo ad esempio le uova di cioccolato: qualche anno fa, per curiosità, abbiamo messo a rapporto il numero di dipendenti di una grande azienda dolciaria e la quantità di uova pasquali da essi prodotte e abbiamo appurato che, in proporzione, ne facevamo più noi! E' certamente una proporzione divertente, ma realista…
E poi terrei a sottolineare che sulle uova i fiori e le decorazioni le realizziamo direttamente noi.
Quest'anno abbiamo anche creato delle uova particolari che ci hanno permesso di uscire su un'importante rivista del settore, Pasticcera Internazionale.
Una grande soddisfazione, a coronamento di tanto lavoro e impegno … e di una Pasqua un po' movimentata: siamo infatti partiti decisi, poi però si è rotta la macchina, il che ci ha portato a dover fare i salti mortali….
C'è poi tutta una serie di prodotti di cui andiamo fieri: quest'anno abbiamo iniziato a candire le castagne e fare i marron glacés… adesso vorremmo anche candire le arance da utilizzare per i panettoni. E poi ci sono i gelati artigianali, tutta una serie di salse da mangiare con i formaggi, i liquori preparati direttamente da noi, con erbe che raccogliamo in montagna. E ancora il fondant e delle caramelle particolari, dalla camicia molto sottile che racchiude una goccia di succo alla frutta. Pensate che la camicia è talmente sottile che è possibile vedere la goccia che si muove, mentre si fa girare la caramella!
La prossima settimana, inoltre, uscirà, su un giornale locale, un articolo su una nostra nuova serie di prodotti senza zucchero.