BORGO SAN DALMAZZO















I contenuti di queste
pagine sono stati gentilmente forniti
dal Comune di Borgo San Dalmazzo e dall'Ente Fiera Fredda
Importante comune della provincia Granda, Borgo San Dalmazzo (in occitano Lo Borg o Lo Borg Sant Dalmatz) dista soli nove chilometri da Cuneo. I suoi abitanti vengono detti Borghigiani o Taiagorge: l'origine di questo appellativo è incerta, derivante forse da "taglia gole".
Il visitatore vi può trovare ricche testimonianze
 
artistiche e storiche, ammirare la bellezza dell'arco alpino che circonda la città, gustare la genuinità dei cibi e apprezzare la produzione artigianale e industriale.
Il territorio del Comune è compreso tra i 574 e i 1.268 metri sul livello del mare.
La sua posizione favorevole, all'incontro di tre valli alpine (Stura, Vermegnana e Gesso) e facilmente collegata alla Francia (tramite i colli della Maddalena e di Tenda), ha favorito un importante sviluppo che gli ha permesso di passare da un'attività essenzialmente agricola a quella della piccola industria. Tra le attività principali si segnalano l'estrazione legata alle vicine cave, l'imbottigliamento di acqua minerale, la tipografia.
Importante è anche la conservazione dei funghi e numerose segherie e botteghe di fabbri. Borgo promuove inoltre l'elicicultura con la "Fiera Fredda", il 5 dicembre di ogni anno.